© 2015 by CENTRO STUDI INTERNAZIONALE "DIMORE DELLA SAPIENZA" 

Proudly created with Wix.com

  • Facebook Round
  • Twitter Round
  • YouTube Round
  • Google Round
  • LinkedIn Round

DIPARTIMENTO DI SCIENZE MATEMATICHE, FISICHE, NATURALI E DELLO SPAZIO

 

...in attivazione...

 

 

     Il Dipartimento, tenendo conto del ruolo sempre più determinante della "scienza" nello sviluppo della società, nel mondo del lavoro ma soprattutto nella formazione della personalità dell'individuo e della sua visione del mondo, parte da una posizione critica verso il paradigma moderno che con il metodo empirico-strumentale svolge una speculazione razionale in cui la totalità di ciò che ci circonda diviene una semplice proiezione della ragione umana, e in cui la natura diviene un campo in cui si realizzano tutte le invenzioni della ragione e non un simbolo per una comprensione armonica ed empatica della realtà. L'impostazione di base è dunque critica verso una prospettiva, quella moderna, in cui la natura è vista come muta, passiva, alla mercé del determinismo razionalista e della secolarizzazione, ed è altresì critica verso il paradigma scientista basato sulla convinzione che l'uomo possa dominare la natura grazie alla mera razionalità.  

     Partendo da queste premesse, il Dipartimento svolgerà attività di studio, ricerca e didattica nelle seguenti aree:

 

per accedere alle sezioni cliccare sul titolo

 

  • FILOSOFIA DELLA SCIENZA: riflessione critica sulla natura, le metodologie e le implicazioni culturali, politiche, morali, religiose ecc. delle diverse discipline scientifiche, sui problemi posti dal sapere scientifico e sulle radici, i problemi e le conseguenze (teoriche e pratiche) del cosiddetto "metodo scientifico" e della "scienza moderna" in generale. 

 

  • MATEMATICA: intesa non solo come scienza che studia le "quantità" (i numeri), lo spazio, le strutture e i calcoli, ma anche come scienza che studia i numeri in quanto rappresentanti l'"essenza delle cose", gli Archetipi primi della Creazione, che grazie alle loro proprietà e alle loro complesse relazioni riflettono nel mondo naturale l'Ordine del Mondo Divino (sacra tetrade, aritmosofia, numero d'oro e sezione aurea, pi greco ecc.). In tale sezione ci si occuperà anche di:

    • "geometria sacra", usata  nella pianificazione e costruzione di edifici religiosi e complessi vari, altari,  tabernacoli o dipinti, sculture o anche spazi sacri.

 

  • BIOLOGIA: intesa come scienza che studia tutto ciò che riguarda la vita e gli organismi viventi, tra cui la loro struttura, la funzione, la crescita, l'evoluzione, la distribuzione e la tassonomia, e le discipline a essa legate (antropologia,  botanica, genetica, zoologia ecc.), con particolare attenzione posta al tema dell' origine stessa della vita e alle teorie che la riguardano: darwinismo, creazionismo, ecc.

    • Verrà dato spazio anche alla "esobiologia", ossia la disciplina che mira a cercare e studiare le forme di vita extraterrestre e la loro possibile natura, l'individuazione dei prerequisiti per la sua nascita, i possibili ambienti per la sua evoluzione e il suo mantenimento, ed eventuali segni di vita intelligente. Sebbene ancora tenuta ai margini dalla scienza ufficiale, tale branca scientificamente è destinata ad assumere sempre maggiore importanza nel prossimo futuro.

 

  • SCIENZE DELLA TERRA: discipline che studiano la struttura interna, la morfologia superficiale e l'atmo-sfera che circonda il pianeta Terra e la sua evoluzione nel tempo (geografia, geologia, mineralogia, paleontologia ecc.) All'interno di questo ambito verrà dato particolare spazio:

    • alla "geografia sacra", che si occupa delle relazioni tra le società umane e il territorio dove queste vive-vano, degli orientamenti astronomici, delle energie geomagnetiche del sottosuolo e delle caratteri-stiche e proprietà "spirituali" dei luoghi;

    • alla "cristalloterapia", così come intesa dalle antiche arti e scienze tradizionali.

 

  • ASTRONOMIA: questa scienza non verrà affrontata solo come disciplina che studia la materia e gli oggetti fuori dall'atmosfera terrestre e le loro proprietà fisiche e chimiche, ma verrà accompagnata anche:

    • dall'"osservazione astronomica", attività di osservazione del cielo e degli oggetti celesti, che può essere effettuata a livello professionale o amatoriale, con o senza un'apposita strumentazione;

    • dallo studio dell'"astrologia", scienza che studia l'influenza e gli effetti che i corpi celesti e le loro specifiche caratteristiche, posizioni e movimenti, hanno sugli eventi umani e collettivi: tale scienza, benché sprezzantemente liquidata come pseudoscienza dalla scienza moderna e ufficiale, ha una storia molto antica e affonda le proprie basi e principi nelle antiche arti e scienze tradizionali, tanto che nelle civiltà tradizionali essa non veniva sostanzialmente distinta da ciò che intendiamo oggi come astronomia. 

 

  • MISSIONI SPAZIALI: verranno affrontati temi teorici e pratici concernenti l'esplorazione dello spazio eseguita mediante veicoli spaziali, con o senza equipaggio a bordo, nonché la scienza e la tecnologia riguardanti la propulsione e il moto di tali veicoli, ponendo attenzione alla "meccanica celeste", che si focalizza sul moto orbitale sia di "oggetti naturali" come pianeti, lune o comete e artificiali (sonde, satelliti), sia di "oggetti artificiali": dal lancio al rientro in atmosfera, lo studio delle traiettorie, delle manovre orbitali e trasferimenti planetari.

 

 

 

Link utili